Visita altri paesi: Bulgaria | Cambogia | Cina | Colombia | Etiopia | India | Ucraina | Vietnam

Il secondo viaggio

 

Prima dell’udienza è necessario fare di nuovo visita al bambino e documentarla con qualche foto e una dichiarazione dell’Istituto. Si deve quindi essere sul posto almeno due giorni prima del giorno dell’udienza, salvo indicazioni particolari da parte delle Autorità russe.

La sentenza 

La causa di adozionein Russia si svolge a porte chiuse nel Tribunale Regionale competente.
Partecipano all’udienza:

  • gli aspiranti genitori adottivi
  • il traduttore giurato
  • il referente dell’ente (solo se consentito dal Giudice)
  • un rappresentante dell’Organo di tutela e curatela
  • un rappresentante dell’Istituto (la presenza è facoltativa)
  • il Giudice
  • il Pubblico Ministero

Se il bambino ha già compiuto i 10 anni, può essere sentito in udienza dal Giudice o essere convocato in sede separata, perché l’adozione in Russia è impossibile senza il suo consenso.
All’udienza devono partecipare entrambi i coniugi; si ricorda che in tale occasione è buona norma tenere un comportamento consono e un abbigliamento adeguato quale si conviene all’aula di un qualsiasi Tribunale.

Questo viaggio ha la durata di circa 5 – 6 giorni, se non ricorre il caso 1) del paragrafo successivo.


La fase successiva alla sentenza

In fase si possono verificare due situazioni che, a seconda del contesto territoriale, determinano il prosieguo della procedura:

  • il giudice emetta la sentenza con effetto immediato (non sono necessari i 10 giorni per il passaggio in giudicato) e quindi , causa motivi di salute o altro, il minore viene affidato immediatamente alla coppia la quale deve trattenersi in Russia fino al completamento dell’iter in Russia (circa 4 settimane) che termina con l’ottenimento del visto di ingresso in Italia per il bimbo. In questo caso, se indispensabile e concordato con l’ente, solo uno dei due coniugi può assentarsi e fare ritorno in Italia per il periodo che intercorre fino alla conclusione della procedura
  • la coppia rientra in Italia e si avvia l’ultima fase della procedura aspettando in Italia.

La sentenza passa in giudicato, cioè si estingue definitivamente il rischio giuridico ed il bambino diventa definitivamente figlio adottivo, trascorsi 10 giorni dalla sua pronuncia e può essere ritirata il primo giorno lavorativo successivo.

I documenti successivi all’adozione, tra cui il nuovo certificato di nascita del bambino, il suo passaporto ecc., possono essere ottenuti solo dopo che questo periodo sarà trascorso fatto salvo naturalmente il caso .
Tra il giorno della sentenza e il momento in cui i documenti post-adozione in Russia sono pronti e apostillati e sono ultimate tutte le formalità da espletarsi nella Regione di provenienza del minore, trascorrono in media 20 giorni lavorativi.