Visita altri paesi: Bulgaria | Cambogia | Cina | Colombia | Etiopia | India | Ucraina | Vietnam

Scelta dell’ente e preparazione

 

Dopo aver ottenuto l‘idoneità all’adozione in Russia, la coppia desiderosa di adottare  in Russia deve affidarsi ad un ente autorizzato per le adozioni internazionali ; tale obbligo deriva dalla necessità di  un controllo incrociatoda parte dell’Autorità centrale per le adozioni internazionali italiana (= COMMISSIONE ADOZIONI INTERNAZIONALI o CAI) e da parte del Ministero Russo dell’Educazione e della Scienza, controllo che avviene  su tutta la procedura adottiva dalla preparazione al post-adozione. Il recente accordo bilaterale firmato nel 2008 tra Italia e Russia insiste particolarmente su questo controllo incrociato come garanzia di una buona adozione in Russia da parte di Italiani. Il percorso effettuato con l’ente dovrebbe anche fornire una solida preparazione pre-adottiva specifica all’adozione in Federazione Russa con notizie: relative all’educazione di minori rimasti privi della tutela dei genitori, alla religione, alla cultura ed alla situazione familiare e sociale del Paese di origine del minore (accordo bilaterale italo-russo del 2008).

La lista degli enti italiani autorizzati ad operare in Federazione Russa. Dal 2000, ogni ente operativo nel campo delle adozioni internazionali in Federazione Russa  deve non solo essere approvato dalla C.A.I, ma anche essere accreditato dalla Federazione Russa stessa. Finora è esistito un portale russo (a volte inaccessibile) che dà la lista delle agenzie dalla Russia accreditate (con data di accreditamento).